Amministrazione Trasparente

Responsabile della trasparenza: Dirigente Scolastico

 

Dal menu contestuale a destra è possibile raggiungere tutte le pagine richieste dal Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33

 

 

Titolo : Decreto Legge n.33 2013
Descrizione : Dal sito http://www.normattiva.it/
Nome del file : D.Lgs_.-n.-332013.pdf
Dimensione : 504 kB
 

Introduzione

 

La disciplina sulla trasparenza nelle pubbliche amministrazioni è stata oggetto, negli ultimi mesi, di interventi normativi piuttosto incisivi, a partire dalla Legge 190/2012, conosciuta come legge anticorruzione, sino al D. Lgs. 33/2013 recante il “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza ediffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”.

In base al principio secondo il quale la trasparenza costituisce livello essenziale delle prestazioni concernenti i diritti sociali e civili, ai sensi dell’art. 117 della Costituzione, e in considerazione dell’assunto per il quale la pubblicità dei dati e dei documenti costituisce di per sé elemento cruciale per la prevenzione della corruzione e della cattiva amministrazione, il legislatore obbliga tutte le pubbliche amministrazioni a pubblicare dati e informazioni - concernenti la gestione e l’attività amministrativa - secondo precisi criteri, modelli e schemi standard in modo da rendere possibile, da parte di chiunque, l’immediata individuazione ed estrapolazione dei dati, dei documenti e delle informazioni d’interesse.

Con questodocumento vengono individuate le prime misure, interessanti l’intera struttura organizzativa dell’Istituto, volte a rendere il sito istituzionale allineato alla nuova normativa mediante la costituzione e l’implementazione della macrosezione Amministrazione trasparente, l’individuazione dei i soggetti responsabili della pubblicazione e l’adozione di alcune scelte per la soluzione di casi particolari nel periodo transitorio.

 

Presentazione

 

La sezione denominata “Amministrazione trasparente” è organizzata in sotto-sezioni di livello 1 e di livello 2, all’interno delle quali sono inseriti i documenti, le informazioni e i dati previsti dal Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, e dalla Delibera n. 50/2013: “Linee guida per l’aggiornamento del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016”.

Essa deve essere organizzata in modo che cliccando sull'identificativo di una sotto-sezione sia possibile accedere ai contenuti della sotto-sezione stessa, o all'interno della stessa pagina "Amministrazione trasparente" o in una pagina specifica relativa alla sotto-sezione.

L'elenco dei contenuti indicati per ogni sotto-sezione sono da considerarsi i contenuti minimi che devono essere presenti nella sotto-sezione stessa, ai sensi del presente decreto.

In ogni sotto-sezione possono essere comunque inseriti altri contenuti, riconducibili all'argomento a cui si riferisce la sotto-sezione stessa, ritenuti utili per garantire un maggior livello di trasparenza. Eventuali ulteriori contenuti da pubblicare ai fini di trasparenza e non riconducibili a nessuna delle sotto-sezioni indicate devono essere pubblicati nella sotto-sezione "Altri contenuti".

Nel caso in cui sia necessario pubblicare nella sezione "Amministrazione trasparente" informazioni, documenti o dati che sono già pubblicati in altre parti del sito, è possibile inserire, all'interno della sezione "Amministrazione trasparente", un collegamento ipertestuale ai contenuti stessi, in modo da evitare duplicazione di informazioni all'interno del sito dell'amministrazione.

L'utente deve comunque poter accedere ai contenuti di interesse dalla sezione "Amministrazione trasparente" senza dover effettuare operazioni aggiuntive.

 

Note privacy: Il riutilizzo dei dati di cui è prevista la libera fruizione, è possibile solo in osservanza di quanto previsto dal D.Lgs. 196/2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali” – Legge sulla Privacy): nei casi in cui il riutilizzo di tali dati fosse necessario, si deve chiedere il consenso all’interessato per la loro ripubblicazione.